Settori di spirali per coclee con spessore di 60 millimetri

CASE HISTORY

Per convenzione noi definiamo come “settori di spirale” tutti i segmenti di elica di una coclea meccanica della lunghezza di un passo (un passo = un “giro” di elica di 360°). Ma sono tanti e diversi i modi di chiamare questi “segmenti di spirale”, alcuni tecnici che si riferiscono al processo produttivo quali: dischi elicati o segmenti di vite a coclea o segmenti di elica meccanica. Alcuni modi sono specifici di un determinato settore: per esempio vengono chiamate falde dai mattonieri, pale o palette da chi produce pompe idrauliche e turbine mini-idroelettriche. Altri modi invece di chiamare questi “spicchi di spirale” o “settori di spira” delle coclee meccaniche sono regionali o locali tipo: Virole, Volute, Alette o Ali, Viti.

Il cliente ci ha richiesto la realizzazione di alcuni spicchi di spirale con taglio di 45° in acciaio al Carbonio per realizzare degli alberi elicoidali di grande diametro per il settore minerario.

IL PROCESSO DI PRODUZIONE

La difficoltà maggiore di questo lavoro e che lo rende speciale è che i settori di spirale che il cliente ci ha chiesto devono avere uno spessore molto grande: 60 mm.

Dopo alcuni tentativi siamo riusciti a stamparli senza scaldarli – quindi con processo di stampaggio “a freddo” (che non crea calamina) – e con il lavoro di diversi operatori sulla nostra pressa più potente.

Il cliente è molto soddisfatto del risultato ottenuto, tanto che abbiamo avviato una collaborazione per studiare soluzioni per lo stampaggio di settori anche di spessori più elevati.